domenica 21 settembre 2014

La parmigiana senza glutine


La parmigiana senza glutine, un classico della cucina italiana. Non si può modificare, rivisitare, perché essendo un classico come tale deve restare. Una ricetta popolare, la bourguignon delle nonne italiane. Si dice che è stata inserita nei prodotti agroalimentari tradizionali italiani. Quindi non si può sbagliare. La parmigiana è un prodotto tipicamente siciliano, scccccc….silenzio diciamolo sottovoce! Alcuni affermano che è una ricetta tipicamente napoletana, io dico: poiché Napoli e la Sicilia anticamente era il regno delle due Sicilie hanno molto in comune. Io dico solo che, la parmigiana è buona, semplice, ma non facile. Friggere i vegetali non è facile, io di pappine da buttare ne ho fatte con gli ortaggi. Quindi se sbagliamo con la frittura, la parmigiana non avrà successo! In questo, sia la Campania che la Sicilia sono maestri del fritto! La melanzana deve essere di stagione, altrimenti sarà piena di semi e avrà un sapore amaro. Il pomodoro per realizzare il sugo al basilico deve essere dolce e di stagione. Rispettate queste regole e avrete una parmigiana alla Julia Child. Buona preparazione! 

giovedì 4 settembre 2014

Regole per creare degli ottimi bignè senza glutine


1. Non introdurre il panetto del burro intero in acqua bollente, l’evaporazione immediata dell’acqua sbilancia la ricetta dando un risultato diverso. Tagliate in pezzi il burro, a bollore immergeteli.

2. Non dimenticate mai un pizzico di sale da equilibrio al gusto.

3. Il bignè richiede una farina debole cioè senza glutine. Io opto per utilizzare la maizena, il sapore è meno invadente e gelifica subito.

4. L’amido deve essere introdotto in un colpo solo nell’acqua bollente, dopo che si è sciolto il burro, altrimenti si formano i grumi, perché la massa dell' amido viene presto assorbita e cotta.

mercoledì 3 settembre 2014

Vegetali


Uno sguardo ai vegetali. Spesso sono i più odiati dai bambini e anche da alcuni adulti, ma con questi pochi scatti voglio illustrare come possono essere fonte d'ispirazione per diverse ricette nutrienti. I vegetali dovrebbero essere in cima alla nostra piramide nutrizionale. L'Italia è madre di queste verdure buonissime e variegate. Ora vi lascio alle mie foto! Buona permanenza.

lunedì 1 settembre 2014

Crema senza glutine: errori e distrazioni!


La crema pasticcera senza glutine brucia quando:

1. Non usiamo un tegame a doppio fondo .

2. La fiamma troppo violenta.

3. Un’azione manuale insufficiente.

La crema pasticcera senza glutine forma i grumi quando:

1. Viene lasciata raffreddare scoperta dopo la cottura: la pellicola che si forma in superficie indurisce e non si amalgamerà più alla crema.

2. L’inserimento della polvere nel liquido non è fatto con attenzione, non si mescola energicamente con la frusta.

venerdì 29 agosto 2014

Melograni vintage!



Quando creo la composizione di una foto, spesso immagino diversi scenari che richiamano la composizione. Quando ho pensato ai melograni, ho scelto una luce soffusa, naturale, creando anche l'ombra dietro i melograni. Ho immaginato questo frutto su una tavola di campagna provenzale, al dì là di questa tavola un grande camino in pietra molto rustico, antico che sa di vissuto, una cucina grande e luminosa con i suoi piatti da lavare….E si! Perché in una casa vissuta non tutto è perfettamente in ordine e non come quelle che ci hanno fatto credere in alcune pubblicità di merendine, quelle case sono asettiche. Così nel mio immaginario ho ricercato la luce adatta, che esaltasse questi chicchi rossi, intensi e lussuriosi. Ora però lascio a voi il piacere di guardare le foto. Buona permanenza!     

mercoledì 27 agosto 2014

Filoncini di pane senza glutine!


Questi filoncini non sono le classiche baghette francesi, posso dire: il classico pane italiano in versione baghette. Dico questo perché l'impasto delle baghette va lavorato  e creato in un modo completamente diverso, questa è la versione semplificata delle baguette senza glutine, una ricetta che presto posterò! Di solito dopo la lievitazione, si tende a pasticciare con l'impasto, cioè si aggiunge così tanta farina per sentirsi sicuri di poterlo manipolare e dargli la sua forma desiderata; questo è uno dei classici errori che facciamo. Ogni impasto, dopo la sua matura fermentazione, risulta delicato e pieno di gas, quello che servirà in forno per dare l'ultima spinta al pane dandogli la sua bellissima forma. Se nella fase della pezzatura, cioè quando gli diamo la forma, lavoriamo come se stessimo manipolando il pongo, l'impasto perderà tutte le potenzialità per diventare gonfio, soffice e croccante. Quindi: fate attenzione nella fase della pezzatura, delicati e leggeri, con spolveri di farina leggeri. Ora vi lascio alla ricetta. Buona preparazione!

sabato 23 agosto 2014

Pannocchie!


Questo è un post dedicato solo ai vegetali, in particolare: le pannocchie! A volte amo fotografare, senza creare una ricetta e poiché le pannocchie sono buone anche solo bollite, vi propongo la versione neutrale.....Insomma fate voi! Ora vi lascio alle mie foto....Buona permanenza a voi e grazie per la visita.


mercoledì 20 agosto 2014

Galletta senza glutine con farina di nocciole e albicocche


La galletta non è un dolce tipico italiano; diciamolo! Un dolce provenzale, rustico, con una crosta semplice ripiena di frutta a pezzetti. Non è difficile fare l'impasto, non richiede molta lavorazione e neanche tanta maestria, basta stenderlo in un modo grossolano, riempirla di frutta a pezzi coprirla di zucchero e infornarla. Lo amata subito. Come tutti gli impasti con una certa quantità di burro, farla riposare in frigo è importante! Non semplificate questo passaggio, la sua resa sarà diversa soprattutto perché usiamo farine senza glutine, questo passaggio è decisivo! Ora vi lascio alla mia romantica galletta provenzale senza glutine. Buona permanenza!