lunedì 1 settembre 2014

Crema senza glutine: errori e distrazioni!


La crema pasticcera senza glutine brucia quando:

1. Non usiamo un tegame a doppio fondo .

2. La fiamma troppo violenta.

3. Un’azione manuale insufficiente.

La crema pasticcera senza glutine forma i grumi quando:

1. Viene lasciata raffreddare scoperta dopo la cottura: la pellicola che si forma in superficie indurisce e non si amalgamerà più alla crema.

2. L’inserimento della polvere nel liquido non è fatto con attenzione, non si mescola energicamente con la frusta.

venerdì 29 agosto 2014

Melograni vintage!


Sogno in una notte di mezza estate.
Quando creo la composizione di una foto, spesso immagino diversi scenari che richiamano la composizione. Quando ho pensato ai melograni, ho scelto una luce soffusa, naturale, creando anche l'ombra dietro i melograni. Ho immaginato questo frutto su una tavola di campagna provenzale, al dì là di questa tavola un grande camino in pietra molto rustico, antico che sa di vissuto, una cucina grande e luminosa con i suoi piatti da lavare….E si! Perché in una casa vissuta non tutto è perfettamente in ordine e non come quelle che ci hanno fatto credere in alcune pubblicità di merendine, quelle case sono asettiche. Così nel mio immaginario ho ricercato la luce adatta, che esaltasse questi chicchi rossi, intensi e lussuriosi. Ora però lascio a voi il piacere di guardare le foto. Buona permanenza!     

mercoledì 27 agosto 2014

Filoncini di pane senza glutine!


Questi filoncini non sono le classiche baghette francesi, posso dire: il classico pane italiano in versione baghette. Dico questo perché l'impasto delle baghette va lavorato  e creato in un modo completamente diverso, questa è la versione semplificata delle baguette senza glutine, una ricetta che presto posterò! Di solito dopo la lievitazione, si tende a pasticciare con l'impasto, cioè si aggiunge così tanta farina per sentirsi sicuri di poterlo manipolare e dargli la sua forma desiderata; questo è uno dei classici errori che facciamo. Ogni impasto, dopo la sua matura fermentazione, risulta delicato e pieno di gas, quello che servirà in forno per dare l'ultima spinta al pane dandogli la sua bellissima forma. Se nella fase della pezzatura, cioè quando gli diamo la forma, lavoriamo come se stessimo manipolando il pongo, l'impasto perderà tutte le potenzialità per diventare gonfio, soffice e croccante. Quindi: fate attenzione nella fase della pezzatura, delicati e leggeri, con spolveri di farina leggeri. Ora vi lascio alla ricetta. Buona preparazione!

sabato 23 agosto 2014

Pannocchie!


Questo è un post dedicato solo ai vegetali, in particolare: le pannocchie! A volte amo fotografare, senza creare una ricetta e poiché le pannocchie sono buone anche solo bollite, vi propongo la versione neutrale.....Insomma fate voi! Ora vi lascio alle mie foto....Buona permanenza a voi e grazie per la visita.


mercoledì 20 agosto 2014

Galletta senza glutine con farina di nocciole e albicocche


La galletta non è un dolce tipico italiano; diciamolo! Un dolce provenzale, rustico, con una crosta semplice ripiena di frutta a pezzetti. Non è difficile fare l'impasto, non richiede molta lavorazione e neanche tanta maestria, basta stenderlo in un modo grossolano, riempirla di frutta a pezzi coprirla di zucchero e infornarla. Lo amata subito. Come tutti gli impasti con una certa quantità di burro, farla riposare in frigo è importante! Non semplificate questo passaggio, la sua resa sarà diversa soprattutto perché usiamo farine senza glutine, questo passaggio è decisivo! Ora vi lascio alla mia romantica galletta provenzale senza glutine. Buona permanenza! 

lunedì 18 agosto 2014

Pizza margherita senza glutine idratata al 90%


Oggi pizza!!!! Postare una ricetta senza glutine come questa non è facile….perchè sul set fotografico non ci arriva mai! Così ne ho create due, alla fine una pizza senza glutine è riuscita a farmi da modella per il post! Questa pizza ha un idratazione al 90%; cosa significa? Vuol dire che ha una buona e generosa alveolatura, il cornicione gode di salute, non ha una crosta sulla base e può essere piegata bene in due. Significa anche che, non diventa subito asciutta, neanche troppo gommosa perché è un impasto ben idratato. Gli i impasti ben idratati lievitano con più facilità, resta solo il fatto che se non si ha esperienza nella manipolazione ci si può scoraggiare, perché essendo più soffice e umida, ha bisogno di essere lavorata con più delicatezza quando gli diamo una forma! Ora vi lascio alla mia ricetta senza glutine. Buona preparazione…. 

giovedì 14 agosto 2014

Muffin senza glutine glassati a limone con uva fragolina...


Quando voglio cambiare colazione, mi dedico a questi sfiziosi muffin. I muffin senza glutine non sono facili da realizzare, pur essendo la ricetta stessa di grande facilità. La caratteristica in generale del muffin è: la cupola alta con una frattura al centro, una crosta leggermente rustica e una consistenza soffice. Quando lavoriamo con le così dette " farine battute" cioè senza glutine, la prima difficoltà è l'assorbimento dei liquidi: cosa accade se eccediamo? Non lievita bene, i grassi si depositano sul fondo, il suo aspetto è simile a un pan di spagna che non deve assolutamente essere così! Se non calibriamo bene le polveri lievitanti, il muffin avrà un retrogusto pungente, ispido, finto. Oppure, se lavoriamo l'impasto troppo con la frusta, dopo la cottura si sbriciolerà, perché gli ingredienti essendo stati mescolati troppo finiscono per far fuoriuscire l'anidride carbonica, essenziale per il muffin. Al contrario, l'impasto deve essere velocemente mescolato per poi essere infornato. L'impasto grezzo serve a questo! Alcune volte la cupola del muffin collassa, perché? Perché è stato lavorato con una farina troppo raffinata, non avendo struttura, lievita bene e poi collassa quando crolla la temperatura. Il motivo d'infornare con una temperatura a 200° per 20 minuti è per permettere al muffin di spingere con l'anidride carbonica sulla massa fino a formare la spaccatura in superficie, costruita la struttura del muffin, possiamo stare al sicuro che non collasserà. Sembra facile, ma io di muffin ne ho mangiati prima di ottenere quello perfetto nel gusto e nell'aspetto! Allora, cambiamo colazione domani? Buona permanenza!

sabato 9 agosto 2014

Insalata mediterranea senza glutine...


Io amo la cucina fresca, confortevole, che risponde ai valori nutrizionali sani per la mia famiglia e soprattutto senza glutine. In estate le insalate ricche sostituiscono benissimo i primi piatti che di solito consumiamo. Poi lasciatemi divertire con la fotografia è un vero piacere immortalare questi piatti così in salute, rendono la tavola più allegra, invitante. I bambini amano scoprire i gusti anche attraverso i colori, sono curiosi: proponete questa versione, magari al primo assaggio non gradiranno molto, ma con il tempo impareranno a maturare gusti contrastanti come la freschezza del cetriolo assieme alla dolcezza delle pere. Allora buona estate a voi e buona preparazione senza glutine!

Segui anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...