google-site-verification: google8005d48eb9b06a10.html Fonduephoto

venerdì 22 luglio 2016

Barrette di sesamo senza glutine

Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino

Ho scoperto il sesamo grazie a mio marito siciliano. Il pane con la giuggiulena, buonissimo e i biscotti!!! Aiuto! Quando andavo in Sicilia ingrassavo solo respirando l'aria! Quindi, ho pensato di realizzare queste barrette senza glutine, snack da sgranocchiare! Questa è una delle tante versioni, chiaramente. Si realizzano in pochissimo tempo, si conservano bene in un barattolo di vetro e…..non credo che avrete il tempo di conservarli, finiranno prima. Allora, buona merenda senza glutine!


domenica 10 luglio 2016

Focaccia di Recco senza glutine fatta in casa

Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino


La focaccia di Recco è un prodotto DOP ligure. Gli ingredienti che la compongono sono poveri, l'impasto è formato da: farina, acqua, olio e sale. Viene farcita in modi diversi, ma la classica è farcita con la crescenza.  Io ho tentato con questa ricetta senza glutine di replicare il più vicino possibile la versione originale, sinceramente molto difficile da realizzare, poiché è formata due strati sottilissimi come velo di pasta, manipolata con grande maestria. Ma non mi sono lasciata spaventare, pur di poter vedere questa buonissima focaccia sulla mia tavola. La motivazione di aver utilizzato una miscela di farine diverse senza glutine, sta nel voler ottenere un impasto morbido non solo in partenza, ma anche dopo la cottura. Seguite passo passo il video e sarà per voi una passeggiata come lo è stato per me! Ora vi lascio alla video ricetta della focaccia di Recco senza glutine, se volete potete commentare e comunicarmi anche le vostre perplessità!! A presto!


Krapfen senza glutine con crema di riso e amarene.

Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino


Questo dolce dal nome nordico è il cugino stretto dei nostri amatissimi bomboloni. Ogni nazione ha le sue sfumature di tradizione gastronomica. Infatti i Krapfen nascono a Berlino, sono spolverati con zucchero a velo e farciti con marmellata di ciliegie. Questo prodotto da panetteria ha semplici ingredienti: farina, uova, latte, burro, zucchero, e marmellata. A differenza di quanto vuole la tradizione, mi sono permessa di farcirli con crema di riso e amarene, giusto per rendere il gusto più vellutato a una bomba così zuccherina. Non richiede molte spiegazioni questa ricetta fritta senza glutine, dovete solo mettere un pizzico di buona volontà e tanta creatività, il resto sarà tutto molto facile. Buona preparazione dolce senza glutine!

venerdì 8 luglio 2016

Fagottini d'insalata con formaggio primo sale. Ricetta naturalmente priva di glutine.

Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino


Che faccia caldo in questo periodo non è una novità. Sembra quasi spontaneo pensare a tutto ciò che è fresco, veloce, sano, come questi fagottini d'insalata naturalmente privi di glutine, con formaggio di primo sale. Allora ho pensato a realizzare un insalata sfiziosa, nulla di così complicato, una semplice insalata servita arrotolata, accompagnata da un formaggio delicato e leggero. E per restare in tema di leggero, lascio questo post leggero di argomenti. Buona estate!


lunedì 4 luglio 2016

Focaccia senza glutine al rosmarino, passo passo!

Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino


Sono sempre del parere che illustrare è meglio di tante parole articolate. Soprattutto se parliamo di procedimenti che riguardano la panificazione. I tempi di fermentazione, la pezzatura, le temperature del forno, sono tutti elementi non standard. Infatti ho diversi approcci se devo panificare. Quando ho in casa una temperatura superiore ai 20°, lavoro l'impasto facendolo riposare un po’ in frigo, dopo averlo fatto un po’ lievitare a temperatura. Invece, se abbiamo una temperatura al di sotto dei 16°, allora allungo i tempi di lievitazione, riponendo l'impasto in un luogo coperto e lontano da correnti d'aria. Similmente vale la regola per il lievitino, per farla breve, il tutto deve essere lavorato intorno ai 18° circa. La regola invariabile per panificare è questa! Con questo video, voglio mostrarvi come può essere semplice, facile e buonissimo realizzare una focaccia alta, soffice e aromatica, grazie alla farina senza glutine ricca di fibre. La mia esperienza è stata molto positiva. Ora lascio provare te! Buona preparazione senza glutine!


domenica 26 giugno 2016

Piadina senza glutine, senza strutto con farina di Quinoa.

Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino


Questa versione di piadina senza glutine, non rispetta assolutamente ciò che la tradizione romagnola insegna, perché la vera piadina è creata con lo strutto. La mia versione con olio d'oliva e farina di Quinoa non è né dietetica, né perché non amo lo strutto, ma è solo un modo per poter mangiare la piadina in versione più leggera, meno grassa. Lo strutto rende l'impasto, più soffice, corposo e consistente. Ho convertito questo concetto usando la farina di Quinoa, rende l'impasto leggero e soffice, simile all'impasto con lo strutto. Allora se per qualsiasi esigenza alimentare, dobbiamo eliminare lo strutto, questa versione sostituisce benissimo la prima. La tradizione vuole che la piadina venga farcita con lo squacquerone, ma per la farcia lascio a voi il gusto e la fantasia. Seguite il video sarà semplice replicarla a casa. Buona preparazione senza glutine.


domenica 19 giugno 2016

Polpette vegetariane senza glutine con patata rossa americana.

Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino


Finalmente trovo questo tubero a me sconosciuto e così tanto parlato, usato dagli amici americani. Il suo gusto è molto dolce, si sfibra dopo la cottura, a mio avviso è buona anche per le preparazioni dolci dove si vuole omettere lo zucchero. Non avevo mai sperimentato una ricetta con la patata americana e non volevo iniziare da un dolce, ma creare qualcosa di diverso. In questa ricetta troverai diverse sfumature di sapori, iniziando dalla presenza della patata rossa al mais e al cipollotto che interrompe quella nota dolce tra i due ingredienti. Non è assolutamente difficile, basta far cuocere la patata, assemblare tutti gli ingredienti, formare le polpette, farle rosolare in padella. Sono ottime fredde, come antipasto, come brunch, picnic, insomma come meglio credi, una ricetta vegetariana naturalmente priva di glutine. Ora vi lascio alla ricetta, credo sia meglio! Buon impasto di polpetta!


domenica 12 giugno 2016

Pizza margherita senza glutine passo, passo.

Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino


Le varianti di come realizzare un'ottima pizza senza glutine sono infinite. Con lievito diretto, indiretto, con lievito madre, con una lievitazione di 12 ore e altro ancora. In questo post, il mio obiettivo è farvi arrivare una ricetta facile, sia nella manipolazione che nei tempi di attesa. Spesso spiegare tutti i vari passaggi rendono pesante un post, con tutte le buone intenzioni ed eloquenza letterale il problema resta: ma come si stende la pizza, se quella senza glutine è difficile manipolarla? Ecco! A queste domande il mio post vuole rispondere parte di queste difficoltà attraverso un video passo passo, come seguire i vari passaggi e arrivare alla cottura, per gustare un prodotto italiano e senza glutine. Ora però, credo sia meglio vedere il video che leggermi. Buona visione! Mi raccomando, esistono buone birre senza glutine in commercio, prima d'impastare, procuratevi una buona birra ghiacciata e la serata sarà una delizia!!!  

venerdì 10 giugno 2016

Crostata di pasta fine senza glutine con, fragole e ciliegie!

Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino


Se non hai pazienza in cucina, allora non ti cimentare con questa frolla. Cos'è la frolla di pasta fine? Esistono diverse varianti di pasta frolla, i pasticceri ne hanno parlato e ne parlano avendoci mostrato le loro varianti in tutte le salse. Questa frolla è più delicata, molto friabile, adatta per le cotture bianche, cioè senza farcia per creare gusci di frolla, insomma una frolla delicata. Tutti abbiamo sperimentato cosa significa lavorare una pasta frolla senza glutine, tutti possiamo dire all'unisono che non è facile, questa richiede un ulteriore attenzione! La frolla non va molto lavorata, altrimenti scalda e brucerà in cottura, va fatta riposare bene in frigo, non va lavorata e infornata, ma sempre il passaggio ultimo di riposo in frigo prima di cuocerla, insomma, se vogliamo mangiare qualcosa di buono e senza glutine, dobbiamo seguire tutte le regole per ottenere un prodotto di qualità! Di solito quando devo creare un dolce con la pasta frolla mi organizzo sempre due giorni prima, la lascio riposare abbondantemente per due giorni, l'impasto acquisisce plasticità. Con questo tipo di frolla i gusci non vanno realizzati bassi, ma almeno di 1/2 cm. Il segreto per una buona pasta frolla senza glutine? Non usare un burro scadente, ma di ottima qualità solo ricavato da panna centrifugata. Fai riposare bene l'impasto in frigo, non lavorare allungo l'impasto, appena si compatta, portalo in frigo. Non infornare la frolla dopo avergli dato la forma, ma deve aver fatto il suo ultimo riposo in frigo. Una buona frolla cuoce sempre tra i 170° e 180°, non superarli mai. Il resto? Be, sarà solo divertimento! Buon lavoro a voi e grazie per la visita! 

domenica 5 giugno 2016

La vera bellezza va oltre!

Fonduephoto blog per celiaci Libera Ferrandino


La bellezza che va oltre è profonda, intensa, sensibile, da sempre una speranza, mai come se fosse l'ultima! Essa è sempre presente, rassicurante, cerca sempre una spiegazione, vede sempre dietro il buio la luce, non vede mai stelle che cadono, ma stelle che brillano. Essa cerca sempre il lato importante da valorizzare, non uccide, nutre affinché la vita continui serena e costante. Anche dove tutto finisce, la vera bellezza spera in un nuovo inizio, un inizio pieno di vita.